18/11/08

Tu chiamale se vuoi... riflessioniii

Ecco un altro mio svarione personale...
Allora, sempre navigando per i vari forum e blog, mi sono resa conto, che ci sono veramente tante persone, ma veramente tante, che se non sono accettate nella maggioranza, o nel gruppo, vivono male sarcastic.gif.
Allora, io mi chiedo, il motivo di questo, perchè non riesco a capirlo e mi piacerebbe riuscirci, solo per poter essere più solidale con questa gente, che vive male la situazione.
Esempio futile, alcune ragazze sono nel dubbio se crearsi un blog o no, per timore di non essere seguite, o poco commentate, altre proprio non capiscono perchè nonostante ricevano visite, i commenti scarseggino... newbie.gif
Io, il mio primo blog (questo è il secondo), l'ho fatto nascere per poterci tenere le foto dei miei lavori (ai tempi non avevo ancora gmail). Poi piano piano, mi è piaciuto capire meglio il meccanismo, affrontare un pò l'HTML, pistolare con colori, font ecc ecc, e conseguentemente, ho iniziato a scrivere qualcosa che riguardasse oltre al ricamo, anche i libri letti, poesie, ricette, di tutto e di più insomma. Completamente, senza far troppo caso al fatto di essere più o meno seguita... Ho messo il contatore, e mi piace vedere da quale parte del mondo, danno una sbirciata in questo mio angolo personale, il tutto per mera curiosità, perchè da questi dati non dipende lo scrivere mio personale sul blog, su un argomento piuttosto che su un altro.
Da quì la mia domanda alla Marzullo: sono io che sono troppo menefreghista, vivendo bene senza per forza cercare accondiscendenza o amore dagli altri, o sono gli altri, che hanno troppe carenze e se ne mettono troppo pur di piacere alla gente, stando male loro per primi? nonso.gif
La mia risposta, è certamente la prima, e devo dire, che vivo proprio bene, nel rispetto delle altrui prese di posizione; capisco in pieno che se non ricevo commenti in un post, sia sul blog che su un forum, vuol dire che non interessa o cmq non suscita emozioni quel che scrivo o mostro, e allora? new_shocked.gif L'importante, come in questo momento, è che sono libera di esprimermi, da sola, o con qualche amica che magari mi segue e se ne ha voglia mi commenta. L'importante, è di non mancare di rispetto mai a nessuno nonono.gif
Se piaccio (peace and love wub.gif) bene, anzi, benissimo, altrimenti, se non piaccio, liberi di girare altrove per evitarmi, non si può piacere a tutti e non si deve star male per questo. Bisogna credere di più in sè stessi...
Tutte queste mie ciaccole, alla fin fine, solo per dire alle ragazze: CREDETE di più in voi stesse, SIATE rispettose delle idee e dei lavori altrui, tutto il resto... Ma che ve fregaaaaaaaaa ma che ve importaaaaaaaaa thumbsup.gif
E per l'appunto, ditemi la vostra se vi và, perchè quando incontro queste ragazze, avrei voglia di scrollarle e dirle: ehi biba! non scherziamo! tu sei superiore a queste cose!!! se non piace agli altri quel che fai, fattelo scivolare addosso, l'importante è che piaccia a te!!!
Sbaglio? booh.gif
ciao

7 Comments:

pseudo said...

ah però ch e trip interessante e ti dirò di più la risposta secondo me sta nella domanda.... dipende dalle ragioni ch eti fanno aprire il blog... per me è un modo per condividere riflessioni e scriverle a volte mi aiuta a rielaborare sensazioni che qualcuno le commenti non è nelle mie priorità essenzialmente mi piace se ci trovo i commenti di mia madre eprchè vivendo lontane apprezzo il suo sforzo.
mi piace ovvio leggere i commenti di chi passa ma non rimango male se non ce ne sono.
è anche vero che se passi a zonzo per diversi blog è difficile non commentare nulla perchè specialmente in quelli di arti manuali ce ne sono alcuni che ti fan cadere la mascella....
ecco forse ti ho confuso ancora di +,
io sono felice di passare a trovarti perchè il tuo blog mi piace e tu mi sembri una brava guaglionciella.

ps: ho visto il link per il sal compleanno... pensa che io nella mia mente bacata con una mia collega stavo pensando di fare una coperta pach per i suoi nipoti....

più che un commento ho scritto un papiro.......vogliamo apire un post sulla lunghezza dei commenti ahahahah vabbè mi fermo qui....ti abbraccio buon pomeriggio...

Anonimo said...

allora..questo postmi è piaciuto troppo...perchè anche io scrivo e aggiorno il blog in base a quello che mi sento e più che altro per mostrare le mie fatiche a chi piace guardare le cose ricamate....e i miei dolci magari per prendere spunto..il commento o meno non è molto rilevante..perchè poi il fatto che sia visitato dimostra che comunque a qualcuno interessa leggermi..o anche solo guardare....sono proprio d'accordo con te in tutto...c'è il fatto solamente che a volte mi spiace non ringraziare in tempo per un commento o non riuscire a essere presente sempre per problemi proprio di tempo che manca sempre!!! un abbraccio e approfitto per ringraziarti per i complimenti che mi fai sempre per i miei lavori
luci di dolciecrocette.splinder.com

Laura said...

diciamo allora che io sono menefreghista proprio come te!!! A me il Blog serve per sfogarmi quando ne sento il bisogno e per condividere qualcosa di quello che faccio. Se poi viene commentato sono contenta, se no va bene lo stesso!
Io molte volte leggo dei blog e non commento, vuoi perchè in quel momento non ne ho voglia o per altri motivi. Dopotutto credo che non sia "dovuto".
Non capisco questa smania di successo che colpisce certe persone, io onestamente non ne sento il bisogno.
Da te ci passo spessimo ma commento poco, non credo che per questo tu ti senta infelice ;-D
Un bacione e complimenti per questo post
Laura

silvia said...

mi è piaciuta la tua riflessione.. superfluo dire che la penso come te
Silvia

Anonimo said...

Condivido pienamente il tuo pensiero...anch'io ho un blog dove non esprimo più niente da mesi(sarà che mi è morto il neurone) perchè come ben sai...MI ANNOIO...
Quello che faccio deve soprattutto divertirmi (e per "divertimento" intendo un cocktail di entusiasmo, gioia, curiosità...) Un bacio Sonietta. Un'amica anonima :-)))))

Anonimo said...

Sentivo che dovevo passare da queste parti. Io credo che molta gente voglia passare per quello che non è, così apre il suo blogghino per farmi inc..are..perchè non sopporto chi ha bisogno di nascondersi dietro una facciata. Anche io ho il mio blog, aperto più che altro per mettere le mie riflessioni sul mondo. Non frequentavo forum di crocette quando l'ho aperto e mi sono divertita a dire la mia e basta. Sai quando hai voglia di rispondere in diretta alle scemenze che dicono in tv e non puoi farlo perchè non te ne danno la possibilità?? beh, io all'inizio ho usato il mio blog per quello, per sfogarmi. Una serie di imprevisti mi ha tenuto lontano dall'arte della riflessione ma non me ne sono fatta una malattia.
Credo che non sia tu, quella fatta male..e quindi scelgo la seconda marzullata, cioè che ci sono persone che pur di apparire perfette, buone e brave si descrivono in un blog ed entrano in crisi se questo blog non viene seguito, solo perchè rischiano che qualcuno potrebbe conoscerle per quello che realmente sono..e io, come ben sai, le combatto con tutte le mie forze ^_^ . Dopo il delirio delle 02.00, ti lascio un baciotto e la buonanotte.

Paola alias tuttapolpa

Anonimo said...

Ci ripenso come una nota categoria di persone.. <_<
A questo proposito cito le parole che mi sono state dette da una persona, quando mi sono arrabbiata dicendole che non ha il coraggio di mettersi in discussione neanche sul suo blog. "Nel mio blog non voglio che si parli di noi, per alcune persone io sono speciale. Io sono per loro, quello che leggono sul mio blog. Se fanno dei commenti su di me è perchè mi vedono così, quindi io sono così..Se vuoi di noi parliamo in privato, perchè io non sono come te che spiffero al mondo cose nostre intime" quando le ho scritto che non ci sono mai state cose intime ma il privato le serviva solo per fare una faccia diversa da quella che solitamente fa nel blog e nel web..prima ha risposto di imparare a conoscerla come aveva fatto chi la leggeva (non io che l'ho conosciuta di persona) e poi per tutta risposta ha cancellato il mio post <_<
Questo è chi apre i blog e va nel panico se nessuno passa a leggerlo..
Come si fa a dire "io sono quello che la gente pensa che io sia" ma non hai un po' d'amor proprio? Non hai un carattere da far conoscere? sei un'ameba o un essere amorfo??

ariciao, Paola

LinkWith

Related Posts with Thumbnails
 

blogger templates | Make Money Online